Privatizzazione della discarica: i grandi risultati dei "capaci".

La sciagurata volontà di privatizzare Rimateria e di consentire la costruzione di una nuova enorme discarica continua a riservarci ... See more

Il Movimento 5 Stelle Piombino comunica che lunedì 18 Febbraio, ci sarà una visita presso Rimateria della Commissione Regionale Rifiuti di cui farà parte anche il consigliere regionale del ... See more

Piombino 2020: una candidatura che è costata molto ma che non porterà soldi da investire nelle strutture sportive piombinesi.

Abbiamo ricevuto risposta dal Sindaco Massimo Giuliani alla nostra ... See more

FONTANELLE DELL'ACQUA: UN BELL’ANNIVERSARIO

Ad un anno dall'installazione delle fontanelle dell'acqua in Via Salgari e a Riotorto:
1'376'150 litri di acqua erogata equivalenti a circa 917'433 ... See more

Movimento 5 Stelle Piombino

Il Movimento 5 Stelle Piombino, con i suoi consiglieri e attivisti, è sempre stato in prima linea nella lotta contro la creazione di un Polo dei rifiuti nel nostro Comune con una posizione chiara ... See more

Questa mattina in Consiglio Comunale è stata approvata la delibera per Wecologistic.

Voti favorevoli: PD e Spirito Libero.

Voti contrari: M5S, Un'altra Piombino, Ferrari Sindaco Forza Italia, ... See more

Il Movimento 5 Stelle Piombino, con i suoi consiglieri e attivisti, è sempre stato in prima linea nella lotta contro la creazione di un Polo dei rifiuti nel nostro Comune con una posizione chiara ... See more

Movimento 5 Stelle Piombino

Il Movimento 5 Stelle Piombino condanna per l'ennesima volta la linea di condotta tenuta dall'amministrazione del Comune di Piombino dall'inizio della procedura che ha portato alla ratifica della ... See more

Resta aggiornato!

Il Movimento 5 Stelle Piombino condanna per l'ennesima volta la linea di condotta tenuta dall'amministrazione del Comune di Piombino dall'inizio della procedura che ha portato alla ratifica della ... See more

ACQUA:
RISPARMI PER I NUCLEI FAMILIARI NUMEROSI.

Asa è finalmente tenuta ad applicare il piano tariffario che il Movimento 5 Stelle Piombino in collaborazione col forum dei movimenti per l'acqua, ... See more

Movimento 5 Stelle Piombino

QUALE FUTURO VOGLIAMO PER PIOMBINO?
Le forze politiche che concorreranno alla prossima tornata elettorale comunale che tipo di programmazione territoriale propongono?
In questo contesto come si ... See more

QUALE FUTURO VOGLIAMO PER PIOMBINO?
Le forze politiche che concorreranno alla prossima tornata elettorale comunale che tipo di programmazione territoriale propongono?
In questo contesto come si ... See more

Foto dal post di Movimento 5 Stelle Piombino

Mercoledì 23 gennaio alle ore 15 :30 è convocata la IV Commissione Consiliare il cui ordine del giorno riguarda due argomenti molto importanti per il nostro territorio. Ricordando che le ... See more

Il Movimento 5 Stelle Piombino vuole comunicare pubblicamente il proprio NO al progetto Creo.

Piombino versa in una situazione davvero critica sotto il profilo ambientale: una discarica esaurita che ... See more

CI RISIAMO!

Emerge dal consiglio comunale di Venerdì 11/01 l'ennesima grave offesa ai cittadini, in questo specifico caso a quelli che si sono impegnati e autotassati per raccogliere le firme per ... See more

Non mancare!
Nell'Assemblea di Lunedi 14 parleremo del tema rifiuti, raccolta porta a porta, tariffa puntuale ecc..
Con la presenza di Andrea Romano, profondo conoscitore del tema e delle ... See more

Venerdì 11 Gennaio, alle ore 8:30, verrà convocato il Consiglio Comunale.

Queste sono le nostre proposte!

Ricordiamo che il Consiglio Comunale è pubblico e che possono entrare nell'aula ... See more

Ti aspettiamo stasera!

L'annuncio alla cittadinanza della volontà del sindaco Giuliani di dare vita a un gruppo di lavoro sullo stato della discarica è, per il Movimento 5 stelle Piombino, una presa di posizione iniqua, ... See more

🕘🕘🕘

Non perderti le nostre riunioni di Gennaio!

Luigi Di Maio

Manovra del popolo: FATTO! 😀

È la prima legge di bilancio scritta con il cuore e pensando agli italiani. Abbiamo ancora tanto da fare, ma la strada è quella giusta.
Voglio dire grazie a tutti. ... See more

Abbiamo appreso in questi giorni dalla stampa locale dell'abbandono di diversi membri della Segreteria dell'Unione Comunale PD, tutti facenti capo alla cosiddetta corrente " anselmiana " del partito. ... See more

Domani sera, ti aspettiamo!

Il Movimento 5 Stelle Piombino augura buone feste a tutti i Cittadini!

Approfittiamo per fare adesso gli auguri di Natale al PD, dato che alla ripresa pomeridiana il numero legale è caduto, con il conseguente scioglimento dei lavori.

Durante la seduta mattutina sono ... See more

Stasera nella nostra assemblea parleremo del prossimo consiglio comunale.
Partecipa anche tu!

Foto dal post di Movimento 5 Stelle Piombino

Cena di Natale del MoVimento 5 Stelle Piombino! 🎅⭐⭐⭐⭐⭐

DOPO LA NOSTRA VISITA ALLA SCUOLA ECCO LA NOVITÀ : 📌 Ci eravamo presi l'impegno di far chiarezza sulle problematiche del giardino della ... See more

LE IDEE, QUELLE GIUSTE.

Quando un'idea è giusta, mette comunque le radici. Il Movimento 5 Stelle Piombino presentò a Giugno 2017 la mozione sulla riqualificazione dell'acquedotto Cornia ... See more

+++Abbiamo chiesto alla Regione Toscana se sia legittimo che Rimateria faccia una discarica in area SIN.
Risposta della Regione: lo chiediamo a Rimateria!+++

Purtroppo ci troviamo a registrare un ... See more

Il Movimento 5 Stelle Piombino è alla ricerca di un fondo per aprire la propria sede ed essere così più raggiungibile dai propri elettori e da chi vorrà conoscerci. Aiutaci a rendere il Movimento ... See more

TI UNISCI A NOI?

Non mancare alla nostra cena di Natale, aperta a tutti i cittadini!
Se vuoi partecipare anche tu, commenta questo post oppure manda un SMS al 370 35 06 381.

Ti aspettiamo!

COMMERCIO, ARTIGIANATO, TURISMO, PMI.

Le recenti dimissioni dell'Assessore di riferimento, lasciano un pericoloso vuoto in vista della prossima stagione 2019, ormai alle porte.
Il Movimento 5 Stelle ... See more

Sergio Costa

A.A.A. Massimi esperti cercansi!
Ingegneri,avvocati, medici, esperti ambientali ed economisti con un comune denominatore: l'ambiente.
Stiamo cercando i migliori profili italiani per formare la ... See more

A.A.A. Massimi esperti cercansi!

Ingegneri,avvocati, medici, esperti ambientali ed economisti con un comune denominatore: l'ambiente.

Stiamo cercando i migliori profili italiani per formare la ... See more

Ricordiamo ai cittadini piombinesi che oggi 30 novembre è la scadenza per potersi iscrivere nelle liste degli SCRUTATORI.

Gli scrutatori saranno scelti dall'apposita commissione elettorare, formata ... See more

Il partito democratico isolato nella #votazione.

Comune di Piombino - Consiglio Comunale online

+++ CONSIGLIO COMUNALE +++

Segui la diretta al link qui sotto:
http://www.comune.piombino.li.it/pagina1803_consiglio-comunale-online.html

Portale Istituzionale del Comune di Piombino

EROSIONE COSTIERA: a Piombino al parco della sterpaia per un sopralluogo a seguito degli eventi calamitosi di fine ottobre. Vi raccontiamo delle esigenze dell ambiente e dei balneari, sentite qua: ... See more

+++CONSIGLIO COMUNALE+++

Si svolgerà giovedì 29 Novembre.
Ecco le nostre proposte!

Eccoci all’epilogo di un risultato annunciato:
la Regione Toscana ha giudicato non valida la garanzia della società Finworld per la polizza fideiussoria pagata da RiMateria.

Ripercorriamo ... See more

➡️Grazie alla sollecitazione del Movimento 5 Stelle Piombino, è stato ottenuto che il contratto di acquisizione delle quote di RiMateria da parte di Unirecuperi s.r.l. sia consultabile da tutti ... See more

Martedì 13 novembre i rappresentanti del Movimento 5 Stelle Piombino si sono incontrati con il Vice Capo di Gabinetto al Mise Ing. Giorgio Sorial per fare il punto della situazione sulla vicenda ... See more

ARRENDERSI MAI

Stamattina le commissioni referendaria si sono riunite per la terza volta. Mentre la commissione giudicante il quesito sulla vendita delle quote si aggiornerà mercoledì p.v., la ... See more

Archivi del mese: Gennaio 2016

SICUREZZA: a mali estremi…

image

Il tema della sicurezza è innegabilmente uno dei più discussi e di attualità. Frequenti sono gli atti di vandalismo, furti e danneggiamenti a beni pubblici e privati.

Sul tema, il Movimento 5 Stelle è già attivo da tempo, promuovendo spazi di discussione e ricerche che ci hanno portato ad alcune conclusioni. Tra queste, una possibile soluzione consiste nel prevedere, nei limiti di cassa, un sistema interconnesso di video sorveglianza pubblica che, grazie al fondamentale contributo delle forze di polizia, consentirebbe sicuramente un miglior controllo del territorio, integrandosi con il presidio e la vigilanza delle forze dell’ordine, ottimizzando le risorse umane ed economiche.

Facendo i conti con l’impossibilità materiale di coprire capillarmente i singoli punti critici, troppo numerosi in un territorio esteso come il nostro, si potrebbero ottenere risultati migliori posizionando i sistemi sull’unica via di accesso alla città. Il tutto, potrebbe essere effettuato senza utilizzo ulteriore di personale, attraverso la messa a disposizione della registrazione della fascia oraria necessaria, che potrebbe essere analizzata in autonomia dalla polizia.

Ci impegniamo sin da ora a portare questa proposta, elaborata anche sulla base di colloqui informali con i soggetti competenti, nel prossimo consiglio comunale di febbraio. Ci dichiariamo quindi disponibili a portare avanti documenti condivisi con le altre forze politiche ed a votare favorevolmente gli atti che andranno in questa direzione, senza pregiudizi, nè preclusioni di sorta.

La risoluzione del problema, con un approccio pragmatico, sarà ciò che cercheremo di ottenere.

 

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

SANITÀ : SI VA IN PROCURA. Esposto del Movimento 5 Stelle sulla riforma sanitaria

 

 

Il testo della riforma sanitaria toscana, approvata in Consiglio nel 2015, è diverso da quello pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione

 

FIRENZE — E’ la denuncia del Movimento Cinque Stelle in Consiglio regionale che annuncia un esposto alla procura per falso. A spiegarlo in conferenza imagestampa Giacomo Giannarelli Andrea Quartini. In particolare, spiegano i consiglieri pentastellati, ci sono alcune discrepanze.

“Delle numerose discrepanze ve ne mostriamo due legate al Preambolo della legge. Nel caso del Consiglio Sanitario Regionale, stralciato su richiesta di Rossi e Marras senza modifica del preambolo, la mano amica del PD ha corretto l’errore addirittura con un paragrafo sostitutivo che parla d’altro” ha segnalato Andrea Quartini

“Ma ancor più eclantante è quanto accaduto sul Dipartimento della Prevenzione, dove l’aula aveva votato il testo originale senza modifiche e la mano amica ha modificato comunque il Preambolo nella parte relativa a questo organismo, per perfezionare alcuni passaggi”.

Secondo Quartini è un illecito non aver posto in votazione all’aula un preambolo che fosse coerente con il testo della riforma sanitaria approvata.

“Una mano amica del Partito Democratico è intervenuta dopo l’approvazione sul testo, per correggerne delle parti. Questo è un “falso”, grave, che rafforza l’aura di illegalità che permea la riforma sanitaria. Dopo l’indeterminazione delle Aziende USL, errore sostanziale che rende nulli gli atti dei direttori nominati, qui parliamo di un illecito vero e proprio quindi ci rivolgeremo con un esposto alla magistratura” hanno aggiunto mostrando i testi degli atti effettivamente difformi e i passaggi della votazione in aula che non giustificano tali variazioni. 

“Questa mano amica è stata guidata quindi con precisione e indirizzo politico. Ha “difeso” illegalmente la causa politica del Partito Democratico” ha precisato Giannarelli.

“Per questo chiediamo le dimissioni dell’assessora Saccardi quale principale figura politica che poteva indirizzare queste modifiche. In parallelo le figure tecniche che hanno operato queste modifiche devono essere identificate e perseguite. E infine chi da garante del corretto svolgimento dei lavori ha consentito tutto questo ha dimostrato la sua incapacità e a nostro parere deve essere sfiduciato dal Consiglio Regionale” hanno concluso i Cinque Stelle.

I consiglieri del Movimento annunciano anche altre azioni soprattutto su alcune nomine dei Dirigenti delle Asl che pare siano state fatte precedentemente alla pubblicazione della legge sul Bollettino regionale.

 

Fonte:  Toscana MediaNews

             MOVIMENTO 5 STELLE TOSCANA 

FOTO: Giacomo Giannarelli e Andrea Quartini

Vicenda Quartieri: per favore, siamo seri…

 

imageQuando l’evidenza dei fatti impone che sarebbe opportuno tacere, il PD locale trova sempre il modo di intervenire a sproposito. Stavolta lo ha fatto con un comunicato del neo capogruppo Barsotti, dal quale traspare una assoluta insofferenza nei confronti di ogni regola democraticamente condivisa, come se l’aver preso più voti alle elezioni li rendesse i padroni del comune e non, come democrazia impone, amministratori in base a regolamenti che loro stessi hanno prodotto in tanti anni di governo. Le leggi, giuste o sbagliate che siano, si rispettano, almeno ai cittadini è richiesto di fare così. E, laddove siano previste sanzioni, si ottempera. Non sarebbe male che lo facessero, senza bisogno di ricorsi, anche gli amministratori. Tutto questo diventa ancor più inaccettabile quando è accompagnato da oggettive falsità come quelle che abbiamo letto nella nota di Barsotti:

1) Il capogruppo PD afferma che la “veniale disattenzione” è stata causata dal fatto che, ai tempi, i vertici del PD erano impegnati su fronti come la Concordia e la creazione di qualche posto di lavoro. Bene, visto i risultati avrebbero fatto meglio a dedicare quel tempo alla composizione delle liste di quartiere. Oltretutto crediamo che, così giustificandosi, il primo e più radicato partito di Piombino non ci faccia certo una bella figura. La verità, come i fatti successivi hanno dimostrato, è che il ritardo ( di 20 giorni, altro che veniale) era dovuto alle ormai ben note divisioni fra correnti interne che rendevano impossibile un equilibrio nella rappresentanza delle stesse.
2) Il capogruppo PD farebbe bene ad avere il coraggio di specificare a cosa si riferisce quando scrive: “spendendo a piene mani quanto potrebbe essere speso in altro modo”. Ci preme ricordargli che nel primo ricorso il comune, con i soldi dei cittadini, ha difeso l’ interesse del PD; noi, al contrario, ci autofinanziamo e non prendiamo neanche i gettoni di presenza. Se poi la frase era riferita al tempo sottratto all’azione politica, allora ci preme ricordargli quante proposte del M5S sono state da loro bocciate in consiglio, addirittura alcune le hanno anche copiate, quindi possiamo dire che abbiamo lavorato anche per loro.
3) Il capogruppo PD scrive: “come dimostrano i fatti che via via emergono in tutta Italia, non sono quei duri e puri così come vorrebbero far credere” . Frase che possiamo semplicemente commentare come faccia tosta alla luce del corposo elenco di indagati e condannati fra le fila del suo partito, il confronto è sempre improponibile. Sempre che la frase non fosse riferita ad esponenti locali, nel qual caso non capiamo a cosa si riferisca. Noi indagati non ne abbiamo.

 

Per favore siamo seri. Fate partire i quartieri, dipende solo da voi.

 

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

 

foto di  copertina tratta da “il Marchese del Grillo”, di Alberto Sordi 

 

QUARTIERI: fino in fondo dalla parte dei cittadini

 

imageUna delle vicende più controverse ed indecifrabili che hanno caratterizzato la vita politica di questo Consiglio Comunale, è stata senza ombra di dubbio le mancata nomina dei Consigli di Quartiere. In nome di un non meglio decifrato vuoto di rappresentanza per l’assenza di consiglieri nominati dal PD, la maggioranza consiliare ha preferito non votare la delibera che li vedeva esclusi per effetto della sentenza del TAR 97/2015. Come era prevedibile a rimetterci sono stati i cittadini che si sono visti privati di un importante organo di rappresentanza solo ed esclusivamente perché il PD ha ritenuto fondamentale dare una dimostrazione di forza, ponendosi al di sopra dei regolamenti che il PD stesso ha prodotto e dell’indirizzo espresso nella sentenza del TAR. Tutto questo non è servito a scoraggiarci perché siamo profondamente convinti di essere sempre e comunque dalla parte dei cittadini e ad inizio dicembre siamo ricorsi nuovamente al TAR della Toscana. Nonostante l’importante impegno economico che comporta ricorrere al TAR, siamo stati ancora una volta gli unici che hanno avuto il coraggio di andare fino in fondo alla vicenda, ricordiamo ancora una volta che il M5S  non percepisce rimborsi elettorali, non chiede quote di iscrizione, ed i consiglieri di Piombino rinunciano ai gettoni di presenza. La motivazione del ricorso è basata sul fatto che il rigetto della delibera 200/2015, con la quale si sarebbe dovuto ratificare la nuova composizione dei Consigli di Quartiere, non è stato in alcun modo motivato, come invece sarebbe stato previsto dalla legge. E’ notizia del 12/01/2016 che il collegio abbia chiesto al comune di depositare una relazione del dirigente sulle circostanze da noi dedotte (leggi regolarità delle nomine) e sui verbali della seduta (leggi motivazione del rigetto) ed ha rinviato a brevissimo per la nuova cautelare. La nuova udienza è fissata per il 10 di febbraio, ci auguriamo che per quella data i cittadini possano riappropriarsi di quanto immotivatamente è stato loro negato: la possibilità di partecipare alla vita del proprio comune.
 
MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

VAL DI CORNIA IN RITARDO CON LA GESTIONE RIFIUTI…….

image

Nella Val Di Cornia, la gestione dei rifiuti urbani è stata fino ad oggi molto legata all’uso della discarica e dell’incenerimento. La gestione delle funzioni di spazzamento e raccolta sono state cedute al gestore SEI, che non pare intenzionata ad andare verso la direzione del massimo riciclo e del riuso.
Le attività umane sono evidentemente le più, se non le uniche, attività impattanti e causa di squilibrio del sistema, attività che nel corso dei secoli, maggiormente a partire dal primo stadio della rivoluzione industriale, si sono sempre più intensificate… Rifiuti Zero è quindi un lento e progressivo ritorno dell’uomo nell’alveo della sostenibilità sistemica.
Meno produzione di scarti di ogni genere, significa meno lavoro di riciclo, meno inquinamento, ambiente più pulito. La riduzione dei rifiuti è basilare perchè se produci meno rifiuti, crei anche meno carburante per gli inceneritori.
Il RICICLO è una conseguenza del RIFIUTO…Ormai sappiamo che molti rifiuti nonostante esista la tecnologia per essere riciclati,vengono deposti nelle discariche e/o inceneriti. L’incenerimento porta soldi tramite i certificati verdi alle aziende che disperdono diossine in ogni dove.
Abituare i cittadini a produrre meno rifiuti, attraverso le buone pratiche come il compostaggio domestico con l’organico prodotto, ripristino del vuoto a rendere, scegliere prodotti senza imballaggio, bere acqua del rubinetto, utilizzare borse di tela per fare la spesa, detersivi e cosmetici naturali e fai-da te o ricaricabili, stop alla pubblicità in cassetta, seconda vita degli oggetti, sostituire oggetti di vita breve con beni che durano nel tempo ecc., sono tutte strategie, sia individuali che collettive, per produrre meno rifiuti ed azzerare gli scarti.
Chiaramente stiamo parlando di una vera e propria rivoluzione culturale, che non è recepita in giusta maniera dalle utenze e che porterebbe in futuro ad una attuazione della TARIP, una tariffa puntuale calcolata sulla produzione del rifiuto evitando il vedersi lievitare continuamente le bollette da pagare.
Proporre un protocollo che istruisca a fare meno rifiuti, potrebbe essere una speranza per incrinare il sistema che è stato creato per incentivare l’incenerimento dei rifiuti stessi o il conferimento in discarica dietro pagamento.
Questione separata, ma altrettanto importante solamente l’entità dei volumi in gioco, è quella dei rifiuti speciali e pericolosi.
Nonostante riteniamo un atto dovuto che ci sia stato il cambio nome e di statuto all’interno di ASIU, altra criticità è rappresentata dall’inserimento del cosiddetto principio di prossimità. Infatti ci sembra una richiesta logica che in una discarica dove vengono accolti e trattati rifiuti speciali pericolosi, quest’ultimi debbano rigorosamente appartenere al locale ed entro un certo limite chilometrico definito proprio da tale principio ( vi ricordate le discariche periurbane?).
I RIFIUTI speciali pericolosi da smaltire, presumiamo siano riferiti principalmente all’ AMIANTO, che registra una presenza di diverse tonnellate solamente negli impianti siderurgici da dismettere, se pensiamo poi di riceverne anche da altre parti d’Italia, sarebbe un vero e proprio business, ma a discapito del nostro territorio. È forse a questa ripresa economica che si riferisce Valerio Caramassi.
Se così fosse,non osiamo immaginare quanto amianto possa essere sotterrato a Piombino.
Un’altra questione di estrema rilevanza è la sostenibilità economica del progetto Rimateria che, al netto dei buoni propositi, deve comunque dare risposta ad alcuni quesiti di basilare importanza. Quale sarà il core-bussines di rimateria se malauguratamente AFERPI non costruisse un’acciaieria elettrica? Chi sosterrà il costo di conferimento delle scorie stoccate abusivamente nell’area denominata LI53? Qualora venissero a mancare questi elementi, esistono in un perimetro prossimo agli impianti, materiali da trattare tali da sostenere economicamente l’azienda? Al netto di queste oggettive problematiche, ci saranno soci privati disposti ad entrare in questo mercato o il rischio di impresa sarà totalmente a carico dei soci pubblici (comuni).

Noi che sogniamo una Val Di Cornia verso un’economia circolare, con una gestione dei rifiuti che offra più posti di lavoro, minori costi di conferimento e nessun onere per lo smaltimento dei residui di rifiuto, ci chiediamo se sia opportuno lasciare l’onere di questa trasformazione alla stessa classe politica che ha gestito fino ad ora i flussi di rifiuti, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti .
Il MoVimento5stelle intende andare verso una nuova frontiera Made in Italy più equa innovativa e sostenibile a garanzia di un futuro migliore.

 

M5S Piombino
M5S Campiglia
Meet Up Storico San Vincenzo

PDittatura vs Democrazia: i sindaci contro i cittadini

image

Ancora una volta siamo costretti a difendere la democrazia da chi, nella massima ipocrisia, vorrebbe invece insegnarla agli altri. È il caso della recente presa di posizione dei sindaci del Partito Democratico della VAL di Cornia (Giuliani, Soffritti, Bandini) che, nel commentare la riforma sanitaria, definiscono il ricorso al referendum “una bestialità”. Per quanto ci riguarda non siamo stupiti di questa ennesima volgare definizione della democrazia, d’altronde non potremmo aspettarci altro da chi, ormai in maniera chiara, digerisce mal volentieri l’espressione della volontà popolare sui temi, piuttosto che sulla propaganda o il voto per appartenenza. Comprensibile d’altronde per chi in campagna elettorale chiede voti promettendo miracoli, salvo poi rimangiarsi tutto il giorno dopo le elezioni. Così è stato a suo tempo per i fanghi di Bagnoli, in cui migliaia di firme vennero messe in un cassetto per evitare una sicura debacle all’allora Sindaco di Piombino. Così è stato in tempi recenti, dove piuttosto che ammettere un palese errore amministrativo hanno scelto arbitrariamente di non insediare i consigli di quartiere, evitando così alcune consultazioni “a rischio” per la maggioranza di governo, come i lavori per la nuova discarica per rifiuti speciali, le variazioni urbanistiche o i bilanci-salasso che propineranno ai cittadini. Ancora più recente il tentativo, fallito, di delegittimare l’assemblea pubblica promossa da alcune associazioni sul futuro della siderurgia. Anche in quel caso, hanno vinto i cittadini, partecipando in maniera corposa nonostante il mancato appoggio del PD e dei sindacati. Non ci indigniamo, quindi, semplicemente perché abbiamo ben chiaro con chi abbiamo a che fare.

Quando saranno i cittadini tutti ad indignarsi, anche e soprattutto coloro che hanno fiducia in chi governa il territorio da 70 anni, sarà veramente il momento in cui le cose potranno iniziare a cambiare.

 

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

 

foto: “I WANT CHANGE” graffito by Meek, 2004

#DITELOAGIANNI – MACRO ASL INESISTENTI PER ERRORE NELLA RIFORMA PD: ORA SACCARDI SI DIMETTA

 

Riprendiamo integralmente un recente comunicato del Gruppo Consiliare Toscano del Movimento 5 Stelle, in cui si palesa la politica confusionaria e inadatta del PD, a discapito dei cittadini. Gianni Anselmi, rappresentante della VAL di Cornia, si era affrettato a commentare in maniera sardonica l’approvazione della riforma sanitaria, invitando i contestatori (55000 cittadini che la vogliono abolire con Referendum) a leggere i testi, insinuando scarsa conoscenza e proteste ingiustificate. A giudicare dai testi risultanti, sembrerebbe invece che siano proprio i consiglieri regionali del PD, a non conoscere cosa hanno approvato. Ecco cosa è successo:

Nella fretta di approvare una legge dovuta ai tagli governativi e mirata ad evitare il referendum il PD ha mostrato tutto il suo pressapochismo e la sua irresponsabilità lasciando la Toscana, di fatto, nel caos organizzativo.

Infatti tra le norme stralciate per velocizzare i lavori d’aula il Partito Democratico ha perso l’allegato nel quale erano costituite le nuove tre Aziende USL, con i relativi territori di competenza. Ne consegue l’assurdo che l’art. 83 della legge approvata istituisce dal 1 gennaio 2016 le 12 aziende unità sanitarie locali esistenti, al primo comma e le sopprime dal 31 dicembre 2015 nel secondo. Questa prova di incompetenza politica del PD mette a rischio la legittimità di ogni atto amministrativo delle nuove Aziende USL fino alla modifica di legge che tamponerà la falla.

Se fa sorridere pensare alle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dagli ex commissari, quali Direttori Generali di un ente che di fatto la legge non prevede, in qualsiasi paese europeo la principale responsabile politica di questo caso da barzelletta, Stefania Saccardi, si dovrebbe dimettere. Auspichiamo lo faccia.”

Giacomo Giannarelli, Andrea Quartini, Irene Galletti, Gabriele Bianchi, Enrico Cantone Consiglieri Portavoce alla Regione Toscana”

 

È questo il modo di difendere il territorio? È questa la voce che volete sia portata nelle stanze della Regione Toscana? Come si fa ad affermare con certezza che il punto nascite, il presidio ospedaliero di Piombino, insomma, i servizi che spettano ai cittadini che pagano le tasse siano salvaguardati, se poi succedono queste cose?

 

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

 

in foto i testi approvati e il conseguente vuoto legislativo

 

image

Il Movimento 5 Stelle Piombino aderisce alle iniziative della Minoranza Sindacale – Camping CIG

Il Movimento 5 Stelle Piombino aderisce alle iniziative della Minoranza Sindacale – Camping CIG. Condividiamo gli intenti della raccolta firme in atto per chiedere maggiore impegno ed un rafforzamento delle posizioni di protesta sindacale, e saremo presenti all’Assemblea Pubblica organizzata insieme alle associazioni, che si terrá SABATO 9 GENNAIO alle ore 15 presso il Centro Giovani, dove, attraverso il Portavoce Daniele Pasquinelli, contribuiremo con le nostre ormai note posizioni sulla siderurgia e portualitá. Manifestiamo piena solidarietá ai lavoratori diretti ed indiretti, ai cassintegrati e alla cittadinanza tutta, che si trova in una situazione di incertezza di cui non é responsabile. Invitiamo quindi i cittadini a partecipare e sostenere questo cammino e ringraziamo le associazioni che attualmente hanno aderito all’iniziativa: Restiamo umani, Lavoro salute dignità, Stato di emergenza, Ruggero Toffolutti contro le morti sul lavoro.

Quando la partecipazione si traduce in atteggiamenti costruttivi e la protesta rimane nell’ambito civile, merita l’attenzione della politica e delle istituzioni.

 

MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO

Chi è Online
There are currently 1 user and 0 guests online.
Online users
LikeBox
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar